PROVE DI RESISTENZA CATTOLICA: per la prima volta alcuni cattolici propongono un’iniziativa in alternativa all’appuntamento con il papa: “Incontro mondiale delle famiglie? No grazie”

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

Statua-San-Michele2

Si avvicina l’Incontro mondiale delle famiglie in programma a Dublino dal 21 al 26 agosto e i sacerdoti di una parrocchia irlandese hanno deciso che non vi parteciperanno. Come riferisce LifeSiteNews (https://www.lifesitenews.com/opinion/why-many-catholics-plan-to-skip-the-vaticans-world-meeting-of-families-next) la decisione nasce dal fatto che all’incontro interverrà, su invito del Vaticano, padre James Martin, il gesuita che sostiene la causa delle comunità LGBT.
I sacerdoti stanno ancora valutando se rendere pubblica o meno la loro presa di posizione, ma intanto il manifesto ufficiale dell’Incontro, che mostra un papa Francesco sorridente, è scomparso dalla chiesa nella quale prestano servizio.
La vicenda è il sintomo di un malessere diffuso in Irlanda. Dopo che il referendum sull’aborto ha visto la netta sconfitta dei sostenitori della vita e uno scarso impegno da parte dei vescovi locali, c’è chi pensa che disertare l’Incontro mondiale della famiglie sia un modo per testimoniare il disaccordo con una linea giudicata modernista, troppo improntata al dialogo…

View original post 517 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...