Il fantastico volo di Gerione (su cui chiedo lumi ai lettori). [#Dante, Inferno, canto XVII, ultima parte]

leonardolugaresi

Dal verso 79 fino alla fine del canto, tutta la nostra attenzione è presa dall’impresa aviatoria di Dante e Virgilio che, «su la groppa del fiero animale» (v. 80) planano sino al fondo dell’«alto burrato» che separa il settimo dall’ottavo cerchio.

Qui dichiaro una mia perplessità, e chiedo aiuto ai lettori: capisco che a questo punto della storia noi dovremmo provare una gran paura, per contagio di quella che Dante riferisce e su cui insiste a più riprese (vedi vv. 85-88; 91-92; 106-114; 121). Tuttavia non ci riesco. Trovo che in questo episodio la paura, se c’è, è simile a quella, in fin dei conti piacevole, che prova il bambino a sentir raccontare una favola di orchi e di streghe, o a vedere un film avventuroso in cui l’eroe corre pericoli estremi (ma in fondo innocui).

Sarà colpa di un persistente tratto infantile del mio carattere (ad onta dell’età provetta)…

View original post 489 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...