IL CARDINALE ZEN RISPONDE ALLA LETTERA DEL DECANO DEL COLLEGIO CARDINALIZIO, GIOVANNI BATTISTA RE: “In che cosa avrei sbagliato?”

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

zen2A S.E. Rev. ma Sig. Card. G.B. Re

Decano del Collegio Cardinalizio

Sig. Cardinale,

mi sia permesso di usare il mezzo di una lettera aperta per una comunicazione più tempestiva.

Per via indiretta ho preso visione della sua lettera del 26 febbraio la quale (Prot. N. 1/2020) ha anche l’onore di aver così inaugurato il suo alto ufficio di Decano del Collegio Cardinalizio.

Ammiro il suo coraggio nell’avventurarsi in questioni che Ella pure riconosce essere “complesse”, mettendo a rischio il prestigio del suo appena inaugurato onorevole ufficio. Ma si sa che oggi c’è un vicepapa che riesce a mettere coraggio a tutti i servitori nella Santa Sede.

Veniamo alla lettera.

  1. Per chiarire la visione di Giovanni Paolo II e di Benedetto XVI riguardo al comunismo mi basta ora rimandarLa a pag. 161-162 del libro Ultime conversazioni (Papa Benedetto mi fece avere una copia con la dedica “in comunione di preghiera…

View original post 465 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...