ETTORE GOTTI TEDESCHI: CHE COSA CI INSEGNA IL CORONAVIRUS

JOSEPH RATZINGER :B16 e G.GÄNSWEIN

Mi son ricordato non solo la lettura di mercoledi delle Ceneri: Genesi 3,19 “ Memento homo quis pulvis es..”, ma anche che San Paolo scriveva che “ quando sono devole è allora che sono forte “ e “nella debolezza si manifesta la forza di Dio “ (2Cor 12.10). Ed oggi siamo molto deboli.

Ma anche Seneca scrisse che “noi viviamo come dovessimo vivere sempre, dimenticando quanto siamo fragili “. Saggezza filosofica.

Don Nicola Bux mi ha mostrato, con le sue parole, un valore misterioso della esistenza umana che sta nel saper riscoprire il senso dei nostri limiti umani, ma anche la dignità di questa nostra fragilità. Ci sentiamo semidei, poi basta un bacillo, un virus per riportarci alla realtà ed a riflettere sul senso della vita. La nostra supposta autosufficienza, il sentimento di immortalità, spesso avvalorata dal successo professionale (quasi sempre insostenibile ) o dalla salute inattaccabile (su cui confidavamo…

View original post 282 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...