La fede al tempo del Coronavirus/29

Il fumo di Satana

Neanche nell’Ottocento lo Stato pretese di regolare la Comunione. Il protocollo siglato da Governo e CEI è una pesante intromissione dello Stato nella vita della Chiesa, la cui libertà è ancora minacciata: con i guanti obbligatori costringe i preti a commettere profanazioni e discriminazioni nell’amministrare i sacramenti e consegna implicitamente alle forze dell’ordine l’autorizzazione per controllare il rispetto delle regole. Unica nota positiva: la Comunione in bocca non è vietata e tante storture post conciliari, come l’abusato scambio della pace, verranno sospese (Andrea Zambrano, Lo Stato in sagrestia e la CEI esulta: avremo le Messe, ma non la libertà, La Nuova BQ, 08-05-2020)

IL PROTOCOLLO: ECCO LE LITURGIE BIOCOMPATIBILIdi Paolo Gulisano
SARAH AI VESCOVI: NESSUNO PUO’ SOSPENDERE IL CULTO, di Nico Spuntoni
CHIESE APERTE DUE ORE: LOCKDOWN ALLA NAPOLETANAdi Elena di Lorenzo
NEW YORK, IL LOCKDOWN È UNA FALSA SICUREZZAdi…

View original post 22 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...