Ddl Zan, cortocircuito tra Avvenire e CEI

Il fumo di Satana

Clamoroso dietrofront sul tema delle proposte di legge anti-omofobia: dopo la Nota della CEI molto critica sui progetti, Avvenire — giornale di proprietà della CEI — dedica una ampia intervista riparatrice al relatore di quei progetti, Alessandro Zan, per fargli spiegare la ragionevolezza delle proposte e fugare ogni timore. Una situazione paradossale che cancella qualsiasi speranza di vedere i vescovi combattere contro questo tentativo di imporre l’ideologia omosessualista cancellando la libertà d’espressione. E intanto l’agenda catto-gay avanza con il riconoscimento esplicito di atti omosessuali e unioni civili.

di Riccardo Cascioli (13-06-2020)


View original post 1.131 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...