Gli Stati generali del menga.

leonardolugaresi

Dice che fa gli “Stati generali”, lui. E tutti a ripetere come pappagalli: “Stati generali, Stati generali”, anche coloro che li criticano prevedondo che saranno una pagliacciata (e avendo probabilmente ragione).

Non sanno nemmeno che cosa siano gli Stati generali, né se ne curano. Il che non stupisce: nell’Occidente contemporaneo, mortalmente (e io credo satanicamente) infettato dal virus dell’odio verso se stesso, grandissimo è, di conseguenza, anche l’odio verso la storia. La conoscenza della storia, infatti, se non serve a rendere migliori gli uomini, dà un suo piccolo contributo a preservarli dalla bestialità. Perciò viene aborrita.

Se lo sapessero, forse capirebbero che evocarne il nome significa anche sollevare il problema più grave della politica e, ahimé, aprire il coperchio del pozzo nero in cui noi sventurati italiani siamo da tempo scivolati e ora stiamo affondando: quello della mancata rappresentanza politica o, se si vuole, della carente rappresentatività delle istituzioni politiche…

View original post 769 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...