Concilio Vaticano II. Se la storia diventa criterio di giudizio

Concilio Vaticano II

Cari amici di Duc in altum, nell’ambito del dibattito sul Concilio Vaticano II, ecco un contributo di Giovanni Formicola che muove alcune osservazioni all’intervento di monsignor Guido Pozzo. A.M.V.


Caro Aldo Maria,

ho letto con attenzione il contributo di mons. Pozzo, e pur essendo un nessuno – però battezzato e cresimato, e perciò qualche dono dello Spirito l’avrò pur ricevuto – vorrei svolgere qualche breve considerazione, anche in forma di domanda.

1. Mons. Pozzo, con il quale, per quel nulla che vale, sono in sostanza d’accordo, scrive a proposito di libertà religiosa che Dignitatis humanae conferma la tradizionale dottrina della Chiesa, ma aggiorna i giudizi storici, e sottolinea il diritto d’immunità da coercizione di stato in materia di fede. E così presenta la tradizionale dottrina confermata da DH (ne trascrivo una sintesi e metto in neretto i punti sui quali intendo porre le mie domande).

“[…]…

View original post 1.022 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...