I “fatti dogmatici”: Bergoglio è papa

don Curzio Nitoglia

I Fatti dogmatici

La sana Teologia cattolica insegna che vi sono alcuni fatti (ad esempio, la legittimità e la validità di un Pontificato o di un Concilio Ecumenico), i quali pur non essendo oggetto di Rivelazione divina diretta – come, per esempio, la Natività di Gesù a Betlemme (Mt., II, 1; Lc., II, 4 e 7) – tuttavia, sono connessi strettamente con il Dogma rivelato (cfr. Enciclopedia Cattolica, Città del Vaticano, 1950, V vol., coll. 1058-160, voce “Fatti dogmatici”, a cura di Gabriele De Rosa; molto interessante anche E. Dublanchy, voce “Eglise”, in “DThC”, IV vol., coll. 2188-2199).

In breve: «Lo scopo del Magistero ecclesiastico è quello di, custodire fedelmente e di dichiarare infallibilmente, le Verità rivelate (DB 1800). L’oggettoprimo e specialissimo della proclamazione della dottrina della Chiesa sono le Verità e i fatti immediatamente rivelati (p. es., la Trinità e…

View original post 2.852 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...