VITTIMOLOGIA ANIMALE: COME GLI ANIMALI CI COMUNICANO DI AVER SUBITO UNA VIOLENZA – di Marco Strano – Marzo 2013

STUDY CENTER for LEGALITY SECURITY and JUSTICE

Relazione al Convegno “DOMINA” (Donne, Minori e Animali). Comune di Cento. 31 marzo 2021.

Una buona parte delle azioni investigative (prima) e giudiziarie (poi), vengono attivate dalla vittima che riferisce – racconta verbalmente o attraverso uno scritto il reato subito. Al centro di una gran parte dei procedimenti giudiziari c’è quindi la parola e il tentativo da parte degli inquirenti di individuare delle menzogne nei racconti della vittima e di eventuali testimoni. Ma non è sempre così. In diverse tipologie di crimine, gli investigatori devono essere abili a individuare degli indicatori dell’avvenuto reato nei comportamenti della vittima e non nelle sue dichiarazioni. Esempio tipico sono gli abusi nei confronti di minori molto piccoli che ancora non sono in grado di parlare. Le indagini in questo ambito sono fatte attraverso l’analisi dei disegni del bambino, osservando le sue reazioni di fronte a un adulto, valutando il suo umore e la…

View original post 716 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...