L’esercito cinese discuteva, nel 2015, di “armare” la Sars per distruggere il sistema sanitario del nemico

Neovitruvian's Blog

Nel 2015, gli scienziati militari cinesi hanno discusso su come armare i coronavirus della SARS, cinque anni prima che la pandemia COVID-19 emergesse a Wuhan, in Cina, dove gli scienziati del PCC stavano collaborando con una ONG finanziata dagli Stati Uniti sulla cosiddetta ricerca “guadagno di funzionalità” in modo che i pipistrelli infettassero gli esseri umani più facilmente con il coronavirus.

In un documento di 263 pagine, scritto da scienziati dell’Esercito popolare di liberazione e da alti funzionari della sanità pubblica cinese e ottenuto dal Dipartimento di Stato americano durante la sua indagine sulle origini del COVID-19, gli scienziati del PLA notano come un’improvvisa ondata di pazienti che necessitano di ricovero in ospedale durante un attacco con armi biologiche “potrebbe causare il collasso del sistema medico del nemico”, secondo The Weekend Australian (una sussidiaria di News Corp).

Il documento suggerisce che i coronavirus della SARS potrebbero annunciare una “nuova era…

View original post 1.011 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...