Mistero del corpo. Una lezione dantesca che dobbiamo assolutamente seguire (prendendo appunti). [#Dante, Purgatorio, canto XXV]

leonardolugaresi

Che cosa sia l’anima, noi non lo sappiamo. Fatti di carne, senza un corpo ci sembra di non esser niente. Ciò che non ha corpo, per noi non è. Sull’anima, sappiamo solo dire delle parole “incorporee”, che non afferrano alcun concetto.

Ma, in verità, nemmeno il corpo sappiamo bene cos’è. Non alludo qui al fatto che esso, con la sua esorbitante complessità, sfida la nostra intelligenza e ridicolizza la pretesa di dominio cognitivo che gli “specialisti” continuano imperterriti a vantare, brandendo come clave le quattro cose che sanno (come si è visto sin troppo chiaramente nelle presenti circostanze). Mi riferisco invece al mistero dell’essenziale presenza, nel corpo, di qualcosa che è altro dal corpo (e che appunto si chiamava tradizionalmente anima). Qualcosa che non è corpo, ma senza la quale il corpo non sarebbe corpo. Qualcosa che si rende presente più che mai, anche a colui che…

View original post 1.777 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...