Il capo della squadra investigativa dell’OMS sull’origine del coronavirus ammette che la Cina ha ordinato loro cosa scrivere nel rapporto

Neovitruvian's Blog

Il PCC “accettò” di consentire la menzione della teoria della perdita da laboratorio, con la garanzia che non si raccomandasse NESSUNA ulteriore indagine.

Il capo dell’indagine sull’origine del COVID-19 dell’Organizzazione Mondiale della Sanità ha ammesso che la Cina ha sostanzialmente ordinato alla sua squadra cosa scrivere nel loro rapporto e ha permesso loro di menzionare la teoria della fuga da laboratorio, a condizione che non investigassero ulteriormente.

Rivelando quella che è una chiara prova di un insabbiamento, il Washington Post riferisce che il capo dell’OMS danese Ben Embarek ha fatto l’ammissione dopo aver detto che, secondo lui, il paziente zero era un lavoratore dell’Istituto di virologia di Wuhan, dove venivano condotti esperimenti sui coronavirus.

Embarek ha osservato che “l’errore umano” alla fine avrebbe potuto far si che il virus venisse trasmesso alle persone, ma che “il sistema politico cinese non consente alle autorità di riconoscerlo”.

Embarek ha commentato che…

View original post 182 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...