“Andrà tutto male!”: il nostro viaggio sta per fallire. A meno che … (#Dante, Purgatorio, canto XXVII, vv. 1-45)

leonardolugaresi

In tutta la Commedia non c’è un punto tanto drammatico come quello che dobbiamo affrontare adesso. È il momento della krisis, nel senso etimologico desunto dal linguaggio medico: quello in cui si discerne se la malattia evolve verso la guarigione oppure verso la morte. Questo passo è dunque decisivo quanto quello iniziale che aveva fatto uscire Dante dallo smarrimento della selva oscura; eppure, mentre tutti a scuola hanno letto il I canto dell’Inferno, chi mai ha in mente il XXVII del Purgatorio? Il fatto è che se le cose andassero male ora, tutto quello che è accaduto sin qui, a partire dalla scelta iniziale di mettersi in cammino, non conterebbe nulla. Tutto ciò che il pellegrino ha imparato (e noi dietro di lui); gli incontri fatti, i luoghi visti e meditati, le fatiche e i sacrifici affrontati, i pericoli scampati, la scuola di Virgilio e poi…

View original post 1.778 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...