Inviti alla lettura – “Agosto 1914”, il Solzenitsyn “dimenticato”… e non solo

Secondo me la guerra iniziata nel 1914 continua e diventa ogni giorno più distruttiva

NARRARE DI STORIA

di Stefano Basilico


In questi giorni di fine agosto, torna alla memoria una lettura non recente: un libro che potrebbe essere classificato come un romanzo storico, che tuttavia collima con studi ed approfondimenti di epoche successive – più propriamente in ambito storiografico – sulla Battaglia di Tannenberg (26-30 agosto 1914).

Questo titanico scontro, che ebbe luogo nel territorio della antica Prussia Orientale nella primissima fase della Prima Guerra Mondiale rappresentò fin da subito (unitamente alla denominata “Battaglia delle Frontiere” che si era sviluppata sul fronte alsaziano-lorenese solo pochi giorni prima) un momento chiave del conflitto, nonché un evento capace di condizionare tutto il successivo “Secolo Breve” nel suo complesso: quel periodo che va dai fatali spari di Sarajevo e dalla guerra europea (in due fasi) alla “pace di Yalta” e fino alla caduta del Muro di Berlino e poi alla scomparsa dell’Unione Sovietica (1914-1991).

Aleksandr Isáyevich Solženitsyn(1908-2008) è sicuramente…

View original post 1.319 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...