A proposito di #eutanasia, non si potrebbe parlare meglio di così.

leonardolugaresi

In questo piccolo blog, di regola, il pane lo facciamo in casa, buono o scadente che sia. La farina è quasi sempre di sacchi altrui (quello di Dante in particolare), ma a setacciarla, impastarla e cuocerla ci penso io. Faccio un’eccezione quando mi imbatto in qualcosa di così importante e così ben detto che la cosa più sensata è semplicemente ricopiarlo.

È il caso di questa lettera che un mio amico, che si chiama Andrea Alberti, ha mandato al Corriere Cesenate, il settimanale della nostra diocesi. Mi pare che dica tutto. Tutto quello che serve veramente, intendo. E lo dice perfettamente, con un accento di verità per me ineludibile. È una testimonianza, ma non nel senso soggettivistico, per non dire intimistico e sentimentale, in cui talvolta oggi si riduce questo termine; lo è nel senso forte, originario, della parola, che è quello di matrice giuridica: il racconto di…

View original post 23 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...