Australia: la polizia vuole no-fly zone per le massicce proteste antigovernative

Neovitruvian's Blog

Per evitare che ancora più persone si ribellino

La polizia in Australia sta spingendo affinché il governo dichiari zone interdette al volo sui siti delle proteste di massa per scoraggiare più persone dall’insorgere e unirsi a quelle già in strada infuriate contro la tirannia medica imposta al paese.

Gideon Rozner, Director of Policy presso l’Institute of Public Affairs di Melbourne, ha documentato i dettagli a Tucker Carlson.

“Il fatto è che il coronavirus ha completamente cambiato il rapporto tra governo e cittadinanza in questo Paese. Ha sopraffatto ogni controllo ed equilibrio nel nostro sistema”, ha esortato Rozner.

“Si tratta di un’era radicalmente nuova in Australia”, ha continuato, aggiungendo “La polizia nel mio stato natale di Victoria ha chiesto alla Federal Civil Aviation Authority di dichiarare una no-fly zone su Melbourne in modo che i media non potessero filmare le proteste nel caso in cui le persone vedessero quanto erano grandi…

View original post 112 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...