Siamo sudditi o schiavi degli USA?

Siamo sudditi o schiavi degli USA?

Questa domanda che si è spesso affacciata alla mia mente ora acquista un sapore particolarmente amaro. Che l’Italia occupata dagli USA alla fine del secondo conflitto mondiale sia tuttora occupata militarmente dagli USA è evidente se teniamo conto che la nostra povera Patria è lo stato dell’Europa con il maggior numero di basi USA e Nato. Certo la nostra penisola ha un ruolo strategico nel Mediterraneo e lo ha sempre avuto. Dopo che è stata abbandonata a se stessa dall’Impero Romano d’Oriente ha subito molte e frequenti invasioni nel corso dei secoli. Gli stati esistenti nella penisola prima che il Piemonte servo dell’Inghilterra occupasse militarmente alcune parti e ne annettesse fraudolentemente altre erano ricchi e fiorenti. L’Italia ha prima con l’Impero Romano poi con la cultura, l’arte, il cattolicesimo educato i popoli barbari dell’Europa, del Mediterraneo e dell’Africa. Cosa rimane oggi di tanta ricchezza?

Poco, purtroppo. Il genio italiano continua a manifestarsi in tutti i campi. Il tallone d’Achille dell’Italia di oggi sono i politici asserviti allo straniero, gli scandali che si succedono minando la fiducia dei cittadini nelle istituzioni e la malasanità.

Si sa che è in corso il tentativo del NWO di ridurre la popolazione mondiale mediante la “pandemia” made in China e le terapie geniche sperimentali spacciate per vaccini. Gli ultimi governi tutti non costituzionali, a detta di molti esperti, hanno paralizzato la Nazione, distrutto la nostra economia ed imposto limitazioni alla libertà, alla salute, alla vita quotidiana dei cittadini.

Molti stati del mondo hanno affrontato la Sars-covid2 senza misure tanto draconiane e stanno meglio di noi economicamente e quanto alla salute della popolazione. Che la cupola capitalmassonica satanista e mafiosa abbia preso la rincorsa per imporre il il suo Gran Reset è evidente.

Questi capitalmassoni satanisti trascurano le falle altrettanto evidenti del loro “balzo in avanti” stile Mao. Si sono accorti che la loro inflazione programmata ha prodotto esubero monetario altamente pericoloso, oppure mirano ad una crisi planetaria stile 1929?

Dopo aver creato artificiosamente la globalizzazione hanno provocato il crollo economico generalizzato, i media al loro soldo tacciono delle continue manifestazioni contro green-pass e distanziamento sociale che riempiono le piazze degli stati non asserviti al comunismo. La disoccupazione, la cessazione di attività imprenditoriali è in crescita continua in Italia.

Sappiamo cosa accade realmente in USA dopo il clamoroso broglio elettorale che ha “eletto” presidente Biden le cui personali simpatie e/o contatti con la Cina comunista sono arcinoti?

Probabilmente no.

Sembra che siamo per l’ennesima volta a rischio di guerra planetaria con “incidenti” e scaramucce un pò dappertutto. Quando si entra nell’avvitamento di una crisi economica diffusa di solito si ricorre ad una guerra che prima risolleva l’economia con spese belliche poi con spese per la ricostruzione.

Ricordate il Piano Marshall che ha distrutto l’economia prevalentemente agricola italiana, imposto una industrializzazione altamente inquinante fornendo a caro prezzo materie prime e creando dal nulla un debito pubblico esorbitante?

Ricordate gli accordi del gruppo Bildenberg con politici italiani per svendere il meglio del made in Italy e delle nostre industrie sotto lo sguardo partecipato e benevolo di Elisabetta II regina d’Inghilterra?

Il piano del 1992 è pressoché ultimato. Deep state e deep Church con il peronista idolatra Bergoglio seguace della teologia della liberazione stanno correndo alla meta. I politici italiani si dimostrano ogni giorno di più schiavi dei diktat del deep state USA di cui è espressione Biden, l’obamiano di ferro un pò arrugginito per l’età.

Il mese di ottobre per i cattolici è dedicato al Santo Rosario. Impetriamo la salvezza della Patria e nostra ricorrendo a Maria Immacolata Regina delle Vittorie.

A Jesus per Mariam.

Maria Grazia Miccheli

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...