La storia di Blanche Monnier, tenuta prigioniera in una stanza per 25 anni dalla madre e dal fratello solo perché amava l’uomo sbagliato

che-blog

A volte la realtà può essere più spaventosa della finzione.
Questa fotografia ritrae Blanche Monnier, una donna francese tenuta segregata per ben 24 anni (a partire dal 1877) in una stanza della sua casa: chiusa a chiave, con solo un materasso, esposta a muffa, escrementi, insetti e residui di cibo ormai avariato.

Venne liberata nel 1901, dopo che la polizia ricevette questo messaggio da un anonimo: “Ci terrei ad informarvi di un fatto straordinariamente singolare. Sto parlando di una donna, rinchiusa nell’appartamento di Madame Monnier, denutrita e costretta a vivere da venticinque anni in una putrida latrina”.

E quando gli ufficiali intervennero, trovarono Blanche in fin di vita, ridotta quasi a uno scheletro: la donna, ormai quarantanovenne, pesava appena 25 chili e non vedeva la luce del sole da circa tre decenni.

Responsabili di questa disumana prigionia erano la madre settantaquattrenne e il fratello della donna, che non opposero alcuna…

View original post 205 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...