A Dio il mondo piace così. (#Dante, Paradiso, canto I, vv. 103-114; 127-135)

leonardolugaresi

La lezione della maestra Beatrice è un canto glorioso. Ha la stessa tonalità assertiva, luminosa e possente dei versi iniziali: «La gloria di colui che tutto move / per l’universo penetra e risplende …»; «Le cose tutte quante / hanno ordine tra loro, e questo è forma / che l’universo a Dio fa simigliante» (vv. 103-105).

Parla delle cose del mondo nello stesso modo in cui parlava della gloria di Dio.

Contiene l’annuncio che il mondo è bello e a Dio piace anche così, con i suoi difetti. Oggi impera il catastrofismo ambientale, su cui non mi azzardo a dire nulla di “scientifico”, perché non ne so nulla. Mi pare però che dietro, o sotto di esso, vi sia anche il rischio di una sorta di pessimismo cosmologico, un po’ come quello che avevano gli antichi gnostici, persuasi che il mondo visibile fosse opera di un demiurgo pasticcione o…

View original post 791 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...