“Sento nell’anima mia il coraggio di un crociato”. La buona Battaglia di santa Teresina di Lisieux

Cooperatores Veritatis

Pio XI raccomanda al vescovo di Bayeux: «Dite e fate dire che si è resa un po’ troppo insipida la spiritualità di Teresa. Com’è maschia e virile, invece! Santa Teresa di Gesù Bambino, di cui tutta la dottrina predica la rinuncia, è un grand’uomo».

La vita di Santa Teresa di Lisieux , o Santa Teresa del Bambino Gesù e della Sacra Faccia (del Volto Santo), con questo suo nome di religiosa e come la gente ama chiamarla, o preferisce chiamarla, segna nella storia della Chiesa un nuovo modo di approcciarsi e di vivere la Fede. Non è mai esistito, per la Santa, la paura di un “Dio duro e vendicatore”, quanto piuttosto il vero “Dio misericordioso e giusto Giudice delle Anime“, mettendo al centro della propria esperienza l’amore puro e totale di Gesù e a Gesù, quale il fine ultimo per tutta l’esistenza sia terrena…

View original post 3.247 altre parole

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...